Covid, Johnson: "Mi scuso per il party in lockdown"

Il premier britannico Boris Johnson si è scusato per il party, organizzato il 20 maggio, in pieno lockdown, a Downing Street con un centinaio di invitati. "Capisco la rabbia che provate contro di me" ha detto, ammettendo di aver partecipato alla festa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli