Covid, l’età media dei deceduti è 81 anni: un terzo dei morti in Lombardia

·2 minuto per la lettura
covid deceduti
covid deceduti

Sulla base dei dati analizzati nel rapporto Iss sui deceduti per Covid nell’ultimo anno, l’età media dei morti nel nostro Paese è di 81 anni, circa 35 anni superiore all’età media dei contagiati. I dati utilizzati nel report dall’Istituto Superiore di Sanita coprono un arco di tempo che va dall’inizio dell’emergenza sanitaria lo scorso anno fino al 30 marzo del 2021 e sono suddivisi in tre differenti periodi di tempo: la prima ondata da marzo a maggio del 2020, la seconda da giugno a settembre 2020 e infine la terza da ottobre 2020 a marzo 2021.

Covid, età media dei deceduti è 81 anni

L’età media riportata nel monitoraggio è inoltre la stessa emersa dai dati analizzati nel febbraio scorso, mentre l’età mediana è di 82 anni. Sempre nel reporto viene indicato che donne decedute circa 47mila, vale a dire il 43,9% del totale. Per queste ultime l’età mediana dei decessi è di 86 anni.

Analizzando invece l’andamento dei decessi, possiamo notare come l’età media delle vittime sia aumentata fino a raggiungere gli 85 anni nel mese di luglio 2020, per poi decrescere lievemente e subire una nuova riduzione a partire dalla seconda settimana di febbraio 2021.

I decessi regione per regione

Per quanto riguarda le percentuali di decessi per regione spicca la Lombardia, dove le morti sono state 30.341 dall’inizio della pandemia, vale a dire il 28,4% del totale. Segue l’Emilia-Romagna con quasi 12mila morti (l’11% del totale nazionale) e il Veneto con circa 10.500 (9,8% del totale), mentre in Piemonte i decessi sono poco meno di 10mila (8,7%).

A seguire troviamo le regioni del centro sud come il Lazio (dove i morti sono il 6,1% del totale), la Campania e la Toscana in cui il dato è leggermente inferiore al 5%. In Calabria, Molise, Valle d’Aosta e Basilicata si è invece registrato meno dell’1% dei decessi.