Covid, ex pilota non vaccinato deceduto dopo 45 giorni in ospedale

·1 minuto per la lettura
Ex pilota spagnolo morto di Covid 
Ex pilota spagnolo morto di Covid

Addio a Jorge Lis, ex pilota spagnolo di 46 anni morto dopo aver contratto il Covid: nelle ultime settimane la sua storia di no vax pentito, resa pubblica dalla sorella, aveva fatto il giro del mondo.

Ex pilota spagnolo morto di Covid

L’uomo si trovava ricoverato da oltre un mese all’ospedale La Fe di Valencia dopo essere risultato positivo all’infezione. La sorella Eliana aveva voluto diffondere la vicenda che lo aveva coinvolto, dapprima da sostenitore delle teorie negazioniste e poi da pentito di non essersi vaccinato.

Il professionista di motociclismo è infatti passato da un comportamento timoroso all’inizio della pandemia a posizioni apertamente no vax tanto che aveva sconsigliato ai suoi familiari, compresa la madre ultra ottantenne, di effettuare la vaccinazione. A fine luglio è poi risultato positivo e le sue condizioni sono peggiorate rapidamente tanto da richiedere un ricovero prima in area medica e poi in terapia intensiva.

Ex pilota spagnolo morto di Covid: pentito di non essersi vaccinato

Qui era arrivato il suo pentimento per non essersi immunizzato. “In questa settimana ho avuto improvvisamente una delle mie più grandi lezioni di vita. Passare molto tempo sui social mi aveva radicalizzato all’estremo, mi sarei dovuto vaccinare“, aveva scritto in un messaggio diffuso dalla sorella. Jorge, che è stato vicecampione di Spagna nella categoria 125 cc nel 1996 e che prima di ammalarsi era allenatore e manager di piloti Superbike, non ce l’ha fatta ed è deceduto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli