Covid, la Calabria resta in zona bianca

·1 minuto per la lettura

Calabria in zona bianca, niente passaggio in zona gialla con regole più severe contro i contagi covid. Lo ha stabilito il ministero della Salute "al termine della cabina di regia", rendendo noti "l'esito e verifica dei dati aggiornati dei cosiddetti 'indicatori' decisionali". Negli ultimi giorni la Calabria era in bilico tra zona bianca e gialla perché, dagli ultimi indicatori, risultava sforare i parametri principali.

"Dal confronto sui dati inerenti i cosiddetti ‘indicatori’ decisionali", però, si legge in una nota della giunta regionale della Calabria "è emerso che il livello di occupazione delle terapie intensive è al di sotto della soglia che determinerebbe il passaggio in area gialla". "I dati, in linea con l'andamento nazionale, sono migliorati nei giorni immediatamente precedenti lo svolgimento della cabina di regia svolta ieri" spiegano.

Per quanto riguarda le altre regioni, la Sicilia in zona gialla dal 30 agosto continua a superare i parametri, con un'incidenza, seppure in calo, ancora alta, pari a 109,1 casi su 100mila abitanti. La settimana scorsa era a 148,7 e quella ancora precedente, tra il 27 agosto e il 2 settembre, aveva toccato addirittura 190,4 casi. Anche i ricoveri ordinari restano sopra soglia, al 20,7% e l'occupazione di pazienti Covid nelle terapie intensive che è all'11,8%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli