Covid, la curva sale in Italia: le province "sorvegliate speciali"

·1 minuto per la lettura
Covid, la curva sale in Italia: le province
Covid, la curva sale in Italia: le province "sorvegliate speciali" (Photo by Stefano Guidi/Getty Images)

Torna a salire in Italia la curva dei contagi da coronavirus, così come in altri 9 Paesi europei. Nel nostro Paese ci sono anche alcune province sorvegliate speciali, come ha precisato Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'Mauro Picone' del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

L'aumento, che nella maggior parte dei casi è di tipo lineare e che nel nostro Paese ha cominciato a dare alcuni segnali negli ultimi cinque giorni, è dovuto con ogni probabilità alla circolazione della variante Delta, che ovunque si prepara a prendere il sopravvento sulla variante Alfa, che si conferma come la più diffusa. Per capire se la tendenza sarà confermata, si dovranno aspettare i dati di questa settimana.

GUARDA ANCHE - Covid-19, cos'è la variante epsilon?

"Saranno utili per capire se si tratta degli aumenti osservati da tre settimane in decine di province italiane, che si sono rivelati transitori e tipici di focolai circoscritti, o se invece si tratta di una vera e propria ripresa della diffusione non circoscritta", ha spiegato Sebastiani.

Le province "sorvegliate speciali" sono cinque e negli ultimi sette giorni "mostrano un trend di crescita lineare dell'incidenza, con consistenti valori medi del tasso di aumento settimanale". Si tratta di Napoli, Lodi, Verona, Caltanissetta, e Ascoli Piceno.

GUARDA ANCHE - La variante Delta preoccupa ma il Regno Unito riapre entro due settimane

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli