Quarantena come malattia, Orlando: "Siamo favorevoli"

·1 minuto per la lettura
Quarantena come malattia
Quarantena come malattia

La quarantena imposta ai contatti stretti dei casi positivi potrebbe tornare ad essere considerata malattia e dunque coperta dall’Inps: ad annunciarlo è stato il ministro del lavoro Andrea Orlando.

Quarantena come malattia

A differenza di quanto accaduto l’anno scorso, nel 2021 la quarantena non viene considerata considerata a lavoro come malattia. Una circostanza che negli ultimi giorni ha scatenato le polemiche tanto dei lavoratori, preoccupati per i tagli agli stipendi, quanto delle imprese, che temevano di doversi fare carico dei costi. Il titolare del Ministero del Lavoro ha però fatto intendere che presto le cose dovrebbero cambiare e potrebbe tornare l’indennità di malattia per coloro che sono costretti a rimanere in quarantena dopo un contatto con un positivo.

Quarantena come malattia: l’annuncio di Orlando

Intervenuto alla Festa dell’Unità di Modena, ha spiegato che “prima purtroppo non c’erano tutte le risorse necessarie ma credo che siano maturate le condizioni perché si usino risorse che erano appostate da altre parti“. Dopo essersi detto favorevole al ripristino dell’indennità, ha assicurato che il tema sarà trattato al prossimo Consiglio dei ministri: “Se tutto il governo sarà d’accordo, noi abbiamo una valutazione assolutamente favorevole a consentire che la quarantena sia considerata come malattia e, quindi, non gravi sulle imprese e sui lavoratori. Possiamo affrontare la questione e risolverla“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli