Covid: La Russa, 'Speranza solo in aula, governo sottovaluta sfiducia come la pandemia'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 apr (Adnkronos) – "Lei è venuto da solo, senza la vicinanza del governo, quasi fosse il solo a rischiare poltrona. Stia tranquillo, non rischia, il nostro è un sasso lanciato nella stagno immobile di questo governo rispetto alla pandemia. Avremmo voluto ne prendesse coscienza l'intero governo, ma lei è stato lasciato solo, la sottovalutazione è la stessa del governo precedente e di questo della pandemia". Lo ha detto Ignazio La Russa, rivolgendosi a Roberto Speranza, in aula al Senato nel dibattito sulle mozioni di sfiducia al ministro della Salute.

"La nostra accusa principale è di avere tenuto bordone alle bugie, l'inadeguatezza e l'incapacità è del governo italiano. Non è solo lei, ma lei ricopre quel ruolo e in politica è come nelle squadre di calcio, tocca all'allenatore pagare se la squadra va male", ha detto ancora La Russa.

"Lei è un capro espiatorio, è colpevole in quanto inadeguato, non perchè politicamente in grado di decidere alcunchè", ha proseguito La Russa che poi ha sollecitato Speranza: "Incassi oggi questa finta solidarietà ma faccia domani un bel gesto, il primo nella sua carriera di ministro".