Covid, la Sicilia torna gialla: “Psicologicamente è pesante”

·2 minuto per la lettura
featured 1490572
featured 1490572

Palermo, 31 ago. (askanews) – Dopo due mesi di zona bianca, la Sicilia è appena ritornata (da lunedì 30 agosto) in fascia gialla a causa del costante aumento dei contagi da coronavirus che ha caratterizzato soprattutto le ultime settimane. La novità principale sull’Isola, che quest’anno ha registrato un boom di presenze turistiche superiore del 6% rispetto al 2019, riguarda l’obbligo d’indossare la mascherina anche all’aperto e il limite di 4 persone non conviventi a tavola nei ristoranti.

Così come accade in zona bianca poi, gli spostamenti, compresi quelli tra regioni, sono liberi. Dunque non serve il green pass ed è possibile raggiungere sempre le seconde case. I ristoranti possono restare aperti sia dentro, con l’uso del green pass, che all’esterno senza certificazione verde.

“Per ora non è un danno perché non ci sono particolari restrizioni ma psicologicamente la gente capisce che si va verso la stessa storia dell’anno scorso”.

Dal 30 agosto per le strade sono aumentati i controlli da parte delle forze dell’ordine per vigilare affinché la gente indossi correttamente la mascherina.

“Ci vorrebbe più attenzione, le regole sono importanti sennò non ne usciamo davvero più, non si possono non osservare le regole perché siamo in Sicilia, vedo purtoppo che alò Nord c’è maggior osservanza delle regole”.

“Purtoppo anche per colpa di chi non si è vaccinato e chi non rispetta le regole dobbiamo piangere di nuovo”.

Non cambiano le regole rispetto alla zona bianca per teatri, cinema, concerti, musei, stadi, palestre, terme, parchi divertimento, sale gioco dove è possibile accedere sempre con Grenn pass. Restano chiuse le discoteche, come in zona bianca, e nei luoghi d’aggregazione è vietato ballare in pista.

La Sicilia è ancora la regione con il maggiore incremento di contagi in 24 ore. I nuovi casi di Covid 19 accertati sull’isola sono 1.600 su 4.257 registrati in tutta Italia. La positività è salita al 14,23%. I ricoverati con sintomi sono aumentati ulteriormente, arrivando a 831 (25 in più rispetto al giorno prima). In terapia intensiva ci sono 116 pazienti, con 14 nuovi ingressi. In totale quindi negli ospedali siciliani ci sono 947 persone affette da covid. Nove i nuovi decessi per un totale di 6.323 morti da inizio pandemia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli