Covid, la Thailandia riapre e accoglie i primi turisti da 18 mesi

·1 minuto per la lettura
featured 1534381
featured 1534381

Roma, 2 nov. (askanews) – Visitatori stranieri tornano nei principali siti turistici di Bangkok, come il Gran Palazzo Reale, il Tempio del Buddha di Smeraldo e il Tempio Wat Pho o Tempio del Buddha Sdraiato. La Thailandia dopo 18 mesi di chiusura a causa della pandemia ha riaperto le sue porte ai turisti vaccinati provenienti da paesi a “basso rischio”, senza imporre quarantena.

Nel primo giorno di “riapertura” l’aeroporto Suvarnabhumi di Bangkok, un tempo uno dei più frequentati al mondo, ha accolto 1.500 stranieri. Ci si aspetta l’arrivo di circa 70.000 visitatori a novembre, una goccia nel mare ma che riaccende la speranza in un Paese che vive di turismo, messo a dura prova.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli