Covid, l'appello ristorante dei vip da Clooney a Benigni: 'fate lavorare chi è in regola'

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Fate più controlli e fateci lavorare: i ristoranti che rispettano le condizioni di sicurezza devono riaprire anche la sera" perché "le perdite economiche sono devastanti". E' l'appello al governo lanciato in un'intervista con l'Adnkronos da Dorina Ebetuch, titolare del ristorante 'Gallura' di Roma.

Ritrovo dei vip nel cuore dei Parioli, ai tavoli del Gallura hanno banchettato star del calibro di George Clooney, Hugh Jackman, Roberto Benigni, oltre ad una lista di celebs del mondo del calcio e dello spettacolo, e in passato anche lo stesso premier Mario Draghi.

"Capisco l'emergenza e misure di contenimento sono giusta ma come categoria ci sentiamo discriminati", incalza la signora Dorina. "Se vado in un negozio, dal parrucchiere o al mercato - osserva - trovo gente ammassata, non capisco perché un ristorante che rispetta le disposizioni anti-Covid non debba lavorare". E incalza: "c'è tanta rabbia, noi eravamo un ristorante che apriva solo la sera, ora dobbiamo reinventarci perché apriamo solo a pranzo. Inoltre, avendo rinnovato appena qualche anno fa, abbiamo sale privé, terrazzi e motori per la purificazione dell'aria non solo all'interno ma anche all'esterno e trovo ingiusto che non ci facciano lavorare anche la sera". I ristori? "Vanno dati a chi non può adeguarsi alle regole di sicurezza: meglio fare più controlli così chi è in regola lavora ed aiutare chi non riesce a mettersi a norma".