Covid Lazio, Tar: ok tamponi molecolari in laboratori privati

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso proposto da Artemisia spa contro l'ordinanza della Regione Lazio che escludeva i laboratori di analisi privati dall'esecuzione dei tamponi nasofaringei e orofaringei per la diagnosi del virus Sars-Cov 2 non ricompresi nella rete CoroNet.

"E' fondata la doglianza esposta col primo motivo di ricorso secondo cui non c’è ragione sanitaria alcuna per cui non debba essere svolto da più soggetti possibili - scrivono i giudici amministrativi - senza che ciò determini una sottrazione di risorse pubbliche (né finanziarie, né materiali), il solo esame diagnostico che al momento consente di individuare i soggetti infetti e di applicare quindi quei protocolli di tracciamento e isolamento che sono l’unica vera alternativa al confinamento generalizzato. Si tenga peraltro conto che l’eventuale individuazione di campioni positivi, anche da parte degli operatori privati impone che gli stessi vengano immediatamente trasmessi alle autorità pubbliche competenti usando la Scheda per la segnalazione di casi di infezione da virus respiratori, con l’effetto di evitare qualunque problema di mancanza di coordinamento tra le diverse strutture sanitarie".