Covid Lazio, Zingaretti: "Immunità di gregge in tempi brevi"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Se corriamo con l'arrivo dei vaccini penso che" l'immunità di gregge "sia un obiettivo raggiungibile sicuramente in tempi brevi". Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, intervenendo ad 'Agorà' su Rai3. Quanto alla possibilità che la Lombardia sia la prima Regione a raggiungere l'immunità di gregge, ha aggiunto: "Io me lo auguro, dobbiamo smetterla con questa competizione".

"Il tasso di contagio sta scendendo e i morti calano anche perché c'è il coprifuoco, anche perché abbiamo capito che bisogna legare la rimozione di alcune misure al calo dei contagi" ha detto il governatore.

Poi, illustrando in conferenza stampa gli effetti della campagna vaccinale sugli over 80, Zingaretti ha spiegato che "entro metà maggio anche il Lazio aprirà le Rsa alle visite dei parenti, seguendo le raccomandazioni che sono state date".

Il Lazio è la prima Regione a studiare gli effetti dei vaccini sulla popolazione: negli over 80 il ciclo vaccinale completo ha ridotto del 91% l’incidenza di ricovero per Covid-19, secondo i dati presentati dal presidente Zingaretti, l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, e dal direttore del Dipartimento di Epidemiologia del Lazio, Marina Davoli.

In conferenza stampa il governatore ha poi confermato: "Sabato farò il vaccino AstraZeneca, è un segnale di speranza che va dato".