Covid, leader No Vax cambia idea dopo terapia intensiva: “Vaccinatevi”

·1 minuto per la lettura
Lorenzo Damiano (Foto Facebook)
Lorenzo Damiano (Foto Facebook)

Dopo una settimana di ricovero in terapia sub-intensiva, Lorenzo Damiano, negazionista del Covid e leader del gruppo veneto no vax ha cambiato idea sul vaccino.

LEGGI ANCHE: Austria, i no vax rischiano: multe salate in arrivo, cosa succede

Il pioniere del movimento Norimberga 2 era finito in ospedale dopo aver contratto il Covid-19 durante un pellegrinaggio a Medjugorje. Le sue condizioni erano peggiorate a tal punto da rendere necessario il trasferimento in terapia sub-intensiva all’ospedale Vittorio Veneto.

LEGGI ANCHE: Rifiuta il vaccino perché testato sugli animali: vegano muore di Covid

Damiano è riuscito a sopravvivere e presto verrà dimesso: "La mia visione del mondo geopolitico è cambiata, ovviamente. Sarò pronto quanto prima, quando Dio vorrà, a far sapere al mondo intero quanto sia importante seguire collettivamente la scienza, quella che ti salva”.

GUARDA ANCHE: Austria, maniere forti contro il covid e per i no-vax

LEGGI ANCHE: Pavia, malata di tumore: “Non mi operano per colpa dei No Vax"

Da convinto No Vax contro la "dittatura sanitaria", il 56enne ha stravolto completamente le sue posizioni: “A volte bisogna passare per una porta stretta per capire le cose come sono. Io ho fatto una cura monoclonale, ringrazio il reparto di Vittorio Veneto che mi ha seguito, sono stati meravigliosi. E comunque il vaccino lo faccio, ho passato tutto quello che dovevo passare. Vaccinatevi tutti, io mi vaccinerò".

GUARDA ANCHE: No vax: manifestazioni e scontri in Belgio, Olanda e Austria

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli