**Covid: Legacoop-Prometeia, in 2020 persi 150 mld di pil e 108 di consumi**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 amar. (Adnkronos) – Il 2020 è stato l’anno più catastrofico in tempi di pace, per le perdite di vite umane e per la recessione che ha colpito l’intero pianeta. Sotto il profilo strettamente economico, il nostro Paese ha registrato una caduta del pil dell’8,9%, doppia rispetto a quella media del pil mondiale (-4,4%). In numeri assoluti, significa che sono andati perduti 150 miliardi di pil, 108 miliardi di consumi, 16 miliardi di investimenti, 78 miliardi di esportazioni. I dati sono contenuti nel report 'Un primo bilancio ad un anno dallo scoppio della pandemia”, elaborato nell'ambito del progetto MonitorFase3 nato dalla collaborazione tra Area Studi Legacoop e Prometeia per testare l’evoluzione dell’economia e dei mercati in conseguenza dell'epidemia Covid-19.