Covid: Letta, 'bene metodo Draghi, Salvini? suo partito non lo ha seguito'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 set. (Adnkronos) – Un asse tra me e Giancarlo Giorgetti? "Non l'ho fatto per esacerbare le divisioni nella Lega. Ho trovato che il ministro dello Sviluppo abbia fatto bene il suo lavoro e detto una cosa saggia e ho ritenuto opportuno dichiararlo. Non sto certo facendo campagna elettorale per Giorgetti, che poche ore fa era a Siena a fare campagna contro di me. Nessuna commistione". Così il segretario del Pd, Enrico Letta, al Corriere.

Davvero non soffre il metodo di un premier che ascolta tutti, ma decide quasi da solo? "Non è così. Draghi non ha fatto questa scelta contro i partiti, perché una larga parte della maggioranza lo ha spinto a farla. Solo un pezzo di un partito si è smarcato. Draghi ha fatto bene e io lo rivendico. Nel governo ci sono forze responsabili, come il Pd". La Lega salviniana non è una forza responsabile? "L'unico che ha scartato è stato Salvini, nemmeno seguito dal suo partito. Questa è stata la vera novità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli