Covid: Librandi (Iv), 'anche Giorgetti su linea no vax'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 dic. (Adnkronos) – "Nonostante la retorica di chi vorrebbe in Giorgetti il rappresentante di una Lega moderata e ragionevole, quando si tratta di grandi scelte di sistema anche il ministro Giorgetti si piega alla linea dei no-vax alla Claudio Borghi e alla Alberto Bagnai. L’estensione del super green pass alla platea dei lavoratori, circa 25 milioni, sarebbe la misura più ragionevole, chiara e opportuna per il bene dell’economia e della società. Opporsi a questa decisione significa di fatto adottare una linea no vax, inutile girarci intorno". Lo afferma Gianfranco Librandi, di Italia viva.

"Ormai -aggiunge- non esistono più sfumature ed è bene che il premier Draghi tiri dritto con chi ci sta: avrà la maggioranza del Parlamento e soprattutto del Paese. La Lega contro il super green pass è lo stesso partito di sempre, quello che pensa di risolvere i problemi economici stampando più moneta: i no-vax e i no-euro vanno a braccetto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli