Covid: l’imprenditore ai dipendenti non vaccinati: “Vi pago, ma state a casa”

·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Antonio Calanni)
(AP Photo/Antonio Calanni)

“Chi non è vaccinato non potrà viaggiare e andare al ristorante, ma in azienda ci passi 9 ore al giorno, e il rischio a cui esponi chi ti sta al fianco è molto più alto". L’imprenditore della moda Brunello Cucinelli, dopo la proposta di Confindustria di istituire il Green Pass obbligatorio nelle aziende, ha fatto sapere di aver preso una strada diversa per i suoi dipendenti. 

In due interviste a la Repubblica e La Stampa, ha ammesso di aver pensato a una soluzione controcorrente: un’aspettativa retribuita di sei mesi per i suoi dipendenti che non intendono vaccinarsi, in modo da non farli stare a contatto con chi è vaccinato.

"Non voglio parlare per gli altri, ma non si possono stravolgere il funzionamento dell`azienda, le competenze e gli stipendi delle persone. Sono inoltre fiducioso che presto il governo interverrà per dirimere la questione", ha chiarito Cucinelli, che ha pensato a questa soluzione a garanzia dei vaccinati che hanno paura di lavorare a fianco di chi il vaccino non se lo vuole fare.

“Il mio dovere è proteggere l’azienda e i dipendenti. Non posso imporre a nessuno di fare questa scelta, ma non posso neppure mettere a rischio chi ha scelto di vaccinarsi”, ha concluso l’imprenditore.

GUARDA ANCHE: "Niente vaccino, niente stipendio": la proposta di Confindustria

GUARDA ANCHE: Green pass e vaccino obbligatorio, la politica si divide

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli