Covid: Lisa Bernardini, 'Tu ce l’hai Peter Pan? Appunti di viaggio in un tempo difficile', 17 interviste per uscirne

·3 minuto per la lettura
featured 1600585
featured 1600585

Roma, 26 apr. (Labitalia) – Diciassette 'viaggi' più o meno brevi dell’autrice in un periodo complicato da fronteggiare: quello di una imprevedibile emergenza sanitaria che ha sconvolto tutto il mondo. Si parte a settembre 2020 e si termina a dicembre 2021. Questa la sintesi di 'Tu ce l’hai Peter Pan? Appunti di viaggio in un tempo difficile' (Pegasus Edition) scritto da Lisa Bernardini con la prefazione a cura del critico e saggista Filippo La Porta e che sarà presentato giovedì 5 maggio, presso la sede della Associazione stampa estera in Italia.

"E' un lavoro giornalistico – spiega all'Adnkronos/Labitalia – perché contiene interviste, ma è stato, per me che l’ho scritto, soprattutto un mezzo per ricordare, in maniera costruttiva e a mio modo, un periodo terribile: quello legato alla epidemia da Covid19. L’emergenza sanitaria ha sconvolto tutto il mondo, ed ognuno di noi ha cercato di reagire, come meglio ha potuto, allo sradicamento improvviso da una sicurezza e prevedibilità di vita che sembravano intoccabili. Come donna, ho cercato un senso privato al bilancio che mi sono trovata a dover fare con la mia esistenza rivoluzionata nella quotidianità e nella professione, e come professionista ho provato ad utilizzare il mestiere che faccio lanciando un segnale incoraggiante di leggerezza e continuando a fare interviste ed incontri (qualche volta per telefono, qualche volta dal vivo) nonostante ‘il tempo difficile’ che stavamo attraversando".

"Leggerezza – sottolinea – che non ha significato affatto superficialità. Attraverso chiacchierate a tratti sui generis e per lo più informali, il libro che ho scritto è un insieme di appunti che penso riescano a far trapelare confidenze preziose, talvolta inaspettate, e ricordi molto profondi tirati fuori dalla memoria dei miei interlocutori di turno. Parole dettate dal cuore, aneddoti di vita, giochi d’infanzia; accadimenti trascorsi nascosti dal tempo, ma mai dimenticati; difetti e pregi, sogni da realizzare. Dei diciassette incontri che ho selezionato a posteriori per il libro mi rendo conto che ciò che ha guidato le mie conversazioni, e la scelta finale di alcuni colloqui e non di altri, è stato un sincero miscuglio di empatia reciproca, spontaneità, attenzione nell’ascolto, curiosità umana di condivisione".

"In questi viaggi – afferma Lisa Bernardini – domande/risposte come l’istinto ha permesso di realizzare nel tempo concesso dai più o meno brevi incontri, ho provato a mantenere una qualche lucidità di osservazione del giornalista, unendola a profondità di riflessione e anche di analisi psicologica, ma possibilmente con un sorriso leggero sempre a latere della conversazione di turno. Sono stata me stessa in questi incontri, come mi ha insegnato il mio maestro di fotografia e di vita Franco Fontana".

"Nella semplicità – ammette – della mia scrittura, e nella inesperienza di non aver mai vissuto prima un tempo così difficile, ho lasciato io per prima certezze e barriere, ed ho dato voce ad una pura, soggettiva volontà di indagine, mettendomi in finestra ed in ascolto. Ne è uscito fuori un libellum che mi auguro sia piacevole da leggere. E che, per quanto mi riguarda, inaugura nella forma un percorso ed uno stile giornalistico che ho intenzione di ripetere".

Ogni intervista somiglia a una peregrinazione, scandita da frasi significative, altrettanti stazioni di un percorso comune. L’autrice non vuole rivelare anzitempo i nomi dei suoi intervistati – donne e uomini – che appartengono a discipline ed ambiti diversi: musica (leggera, classica, jazz), pittura, cinema, astrofisica, fotografia, letteratura. Non resta che acquistare il volume per entrare dentro il passo di questi originali colloqui.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli