Covid, "lo spray nasale con anticorpi funziona nei topi": la scoperta

·1 minuto per la lettura

Uno spray nasale carico di anticorpi 'ibridi' anti Covid-19 ha dimostrato di proteggere contro le varianti del virus SarsCoV2. Lo indicano i risultati della sperimentazione condotta sui topi nell'Università del Texas a Houston e pubblicata sulla rivista Nature

Sulla base di questi dati positivi i ricercatori, guidati dal bioingegnere Zhiqiang An, pensano di poter iniziare presto la sperimentazione sull'uomo, in collaborazione con l'azienda californiana di biotecnologie IGM Biosciences. 

GUARDA ANCHE - La Cina lancia il vaccino anti-Covid aerosol

La ricerca di anticorpi efficaci contro il virus SarsCoV2 è iniziata con la pandemia, ha osservato Zhiqiang An, ma l'infusione per via endovenosa ha richiesto dosi elevate e inoltre alcuni degli anticorpi hanno dimostrato una scarsa efficacia contro le varianti. 

Così il suo gruppo ha progettato un anticorpo che può essere somministrato direttamente nelle vie respiratorie, dove finora il virus è stato rilevato in modo più abbondante. Il primo passo è stato passare in rassegna un catalogo di anticorpi umani, selezionando quelli che erano in grado di riconoscere un elemento che il virus SarsCoV2 utilizza per entrare nelle cellule.

LEGGI ANCHE: Covid, creati nuovi anticorpi umani "killer": lo studio italiano

 La scelta è caduta su frammenti di anticorpi IgG, che compaiono a un certo intervallo di tempo dall'infezione, con frammenti di anticorpi IgM, che sono invece i primi ad entrare in gioco contro gli agenti infettivi. I test sui topi hanno dimostrato che questi anticorpi ibridi spray riescono a neutralizzare oltre 20 varianti del virus SarsCoV2, riducendo la quantità di virus nei polmoni a due giorni dall'infezione.

GUARDA ANCHE - Spray nasale anti-Covid, sperimentazione a Genova

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli