Covid, lo studio: "Sputnik, Sinovax e J&J inefficaci contro Omicron"

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Hannah Beier
REUTERS/Hannah Beier

Uno studio condotto dai ricercatori dell'Università di Washington e dalla casa farmaceutica svizzera Humabs Biomed SA ha dimostrato che il vaccino russo Sputnik, quello prodotto dalla cinese Sinopharm e quello commercializzato da Johnson&Johnson offrono una protezione blanda o nessuna protezione nei confronti della variante Omicron del Covid-19.

VIDEO - Covid, ecco perché Omicron è così contagiosa

Una persona su 12 vaccinata con Johnson & Johnson ha mostrato anticorpi neutralizzanti, mentre per il vaccino cinese sono 3 su 13 le persone che hanno sviluppato una protezione. Nessuno dei pazienti vaccinati con Sputnik V ha sviluppato anticorpi per limitare contagi da Omicron.

Lo studio che deve essere sottoposto a revisione paritaria, ha mostrato che il vaccino più efficace nella prevenzione è quello di Pfizer, al pari degli anticorpi prodotti nei pazienti che si sono ammalati di Covid-19.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli