Covid: Locatelli, 'contro Cgil e pronto soccorso malessere sociale, atti da condannare'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 10 ott. (Adnkronos) – "Un conto è il diritto di manifestare il dissenso e va assolutamente tutelato, altro invece è un attacco a un'organizzazione sindacale che vuol dire un attacco alla democrazia di questo Paese e questo va stigmatizzato". Lo afferma Franco Locatelli, coordinatore del Comitato tecnico scientifico per l'emergenza coronavirus e presidente del Consiglio superiore di sanità, ospite della trasmissione tv 'Mezz'ora in più'.

Assaltato anche il pronto soccorso dell'ospedale Umberto I, dove personale sanitario "lavorava ogni minuto di ogni giorno per offrire aiuto e assistenza a chi ne ha bisogno. E' chiaro – conclude Locatelli – che c'è un malessere sociale ed economico frutto di tutti questi mesi di pandemia, è chiaro che va coltivato un dialogo per rassicurare che non si vaccina perché ha paura".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli