Covid: Locatelli: "Prima dose vaccino non copre da variante Delta"

·1 minuto per la lettura
Getty
Getty

"Una sola dose di vaccino non copre adeguatamente" dalla variante Delta. Lo ha detto il coordinatore del Comitato tecnico scientifico e presidente del Consiglio superiore di Sanità Franco Locatelli a SkyTg24.

La variante desta preoccupazione perché, ha detto Locatelli, “è più contagiosa e può provocare patologie significative nei soggetti non vaccinati o in chi ha una sola dose di vaccino”.

Intanto in Italia sono stati segnalati focolai di varianti del Covid, in particolare della variante Delta, cha ha maggiore trasmissibilità. È quanto ha fatto sapere Iss-Ministero della Salute nella bozza di monitoraggio settimanale. La capacità della variante Delta di eludere parzialmente la risposta immunitaria - hanno sottolineato i tecnici - è alla base dell’innalzamento di casi in altri paesi europei con alta copertura vaccinale.

GUARDA ANCHE: Cos’è la variante Delta?

"Il lavoro è quello di vaccinare il prima possibile" perché "con la diffusione della variante Delta, che ha una contagiosità decisamente superiore a quella inglese, rischiamo anche che le misure come il distanziamento siano poco efficaci", ha fatto sapere il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga a Canale 5. Per evitare una recrudescenza della pandemia serve "una campagna vaccinale poderosa usando il periodo estivo in cui i virus hanno minore diffusione" per proteggersi in vista dell'autunno, quando ci si augura "che sia tutto finito".

GUARDA ANCHE: Covid Israele, contagi e variante Delta: tornano mascherine al chiuso

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli