Covid, Lombardia: 800 nuovi posti letto e proroga convenzioni hotel

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 dic. (askanews) - Arrivano in Lombardia altri 800 posti letto per le cure sub-acute e di degenza dedicati ai pazienti positivi al Covid-19, comprese le nuove disponibilità per le cure intermedie anche per i pazienti negativi al Covid. Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta della vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti. La stessa delibera prevede la proroga per le attività dei Covid Hotel.

"L'apertura di nuovi posti - ha detto la vicepresidente - dovrà rispettare la numerosità prevista dalla programmazione regionale che si stima essere di ulteriori 400 posti di sub-acuti e ulteriori 400 fra posti di degenza di comunità di livello base per pazienti Covid e 'setting' di cure intermedie per pazienti Covid negativi, per un totale di 800 posti".

Sul fronte dei Covid Hotel la giunta ha dato mandato alle ATS di procedere alla proroga delle convenzioni in essere con strutture alberghiere risultate idonee per l'accoglienza e, se necessario, ha dato il via libera all'attivazione di nuove convenzioni.

"Per l'attivazione dei posti e la prosecuzione dell'attività dei Covid hotel - ha spiegato Moratti - Regione ha messo a disposizione risorse fino a un massimo 12.020.000 di euro".

Entrambi i provvedimenti hanno carattere di temporaneità e rimarranno in vigore fino al 31 marzo 2022, eventualmente prorogabili in base all'andamento dell'emergenza legata al coronavirus. La giunta fa sapere di aver anche stanziato con la medesima delibera fino a 15 milioni di euro per garantire ulteriore attività diagnostica per controllare la diffusione del Covid-19 sul territorio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli