Covid: Lombardia accelera su vaccini 70-79 anni, maggio 'il problema'/Il Punto (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Con adesioni inferiori al previsto, si può accelerare: le 50mila iniezioni al giorno di questa fase permettono di vaccinare in quindici giorni 750mila persone. "Oggi siamo intorno alle 48-49mila vaccinazioni al giorno e potremo arrivare a fine mese a 68mila dosi", ha ricordato Moratti. Da maggio, l'obiettivo della Lombardia è vaccinare 144mila persone al giorno nei centri massivi, arrivando a 170mila vaccini al giorno con farmacie e medici di medicina generale.

Tra venti giorni, con gli over 70 in sicurezza, potrebbe tornare anche la zona gialla: "Sono convinto che a fine aprile quando verranno meno i limiti del Governo, noi sicuramente passeremo in zona gialla", ha sottolineato il presidente della Lombardia, fiducioso di riuscire, a maggio, a vaccinare la fascia 60-69 anni, che conta quasi 1,2 milioni di persone. "Da quel momento – ha spiegato – i grandi problemi saranno finiti: qualche limitazione potrebbe rimanere ma comunque non farebbe male". L'obiettivo finale resta quello di luglio e di un estate 'da liberi': "Se arriveranno i vaccini promessi, l’estate tornerà a essere l’estate come ce la ricordiamo".