Lombardia zona gialla, Fontana: "Ora servono vaccini"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"La Lombardia resta gialla". Lo ha annunciato il presidente della Regione, Attilio Fontana, sulla sua pagina Facebook. "Siamo intervenuti con limitazioni localizzate per contenere meglio, tracciare e isolare i piccoli focolai. Azioni mirate a mantenere la Lombardia il più possibile libera da restrizioni" ma, ha ammonito Fontana, "serve massima attenzione da parte di tutti. Serve che arrivino i vaccini", ha aggiunto.

Per il governatore comunque "si dovrebbe rivedere il metodo delle limitazioni. Bisognerebbe fare limitazioni per un tempo più lungo - ha detto ai microfoni di Skytg24 - per evitare di fare continuamente aperture e chiusure senza dare certezze ai cittadini e alle attività economiche. Servirebbero misure forse meno draconiane ma per un tempo maggiore", ha spiegato.

"Mi sembra che stiamo correndo dietro al virus. Quando la situazione peggiora, chiudiamo e quando migliora, riapriamo. Dovremmo essere noi ad avere una linea di condotta e cercare di anticipare il virus", ha aggiunto.