Covid Lombardia, variante Delta quasi un caso su due

·1 minuto per la lettura

La variante Delta in Lombardia rappresenta quasi un contagio covid su due. La Regione Lombardia "ha disposto dal 18 giugno scorso la genotipizzazione di tutti i tamponi positivi e nel mese di giugno la percentuale dei casi con variante Delta è risultata pari all'11%, mentre nel corrente mese di luglio è stata riscontrata nel 47% di essi, a conferma dello scambio in atto tra le varianti Alpha e Delta".

Secondo quanto comunicato dalla Direzione generale Welfare al 14 luglio nella regione "sono state eseguite 20.089 analisi di genotipizzazione su 17.683 pazienti e che sono 899 i lombardi ai quali è stata rilevata la variante Delta, ovvero il 5% di tutti i pazienti sottoposti alle analisi".

A sottolineare l'importanza della vaccinazione, "l'88% circa dei cittadini risultati positivi non ha ricevuto nessuna dose di vaccino, mentre è pari al 6% circa dei pazienti la percentuale di quelli che hanno completato il ciclo vaccinale con la seconda dose. Si tratta di percentuali pressoché comuni a tutte le varianti, a conferma della validità della copertura vaccinale a ciclo completo". Nella nota ci "si appella nuovamente affinché tutti coloro che ancora non hanno aderito alla campagna vaccinale lo facciano con urgenza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli