Covid, De Luca: "Campania merita voto 9 per rispetto regole"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

''Ai cittadini campani come voto sul rispetto delle regole do sicuramente 9''. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. ''Il punto che manca è legato a quegli imbecilli che a Ercolano hanno fatto la sceneggiata notturna e a qualche altro che ha pensato a iniziative incomprensibili'', ha aggiunto.

La giornata di oggi è segnata dall'inizio della campagna di vaccinazione contro il coronavirus. "Quando comincerà la vaccinazione di massa pretenderemo che ci sia una distribuzione dei vaccini su base proporzionale alla popolazione residente'', ha aggiunto.

Il pensiero va al 7 gennaio e alla ripartenza dopo le restrizioni previste dal decreto Natale. ''Vedo che si parla di riapertura dell'anno scolastico il 7. Questa è una delle cose che mi fanno impazzire in questo paese: fissare le date a prescindere. Ma come si fa a dire apriamo il 7 gennaio senza aver verificato il 3, il 4 o il 5 qual è la situazione epidemiologica. Credo che in Campania non apriremo tutto il 7, anzi sicuramente non apriremo tutto il 7", ha affermato.

"In ogni caso l'idea di mandare a scuola il 50 per cento degli studenti è un'idea che la Campania non condivide - ha aggiunto - Cominceremo a valutare un passo alla volta anche il rientro a scuola dei ragazzi ma sicuramente non in blocco il 50%. Abbiamo fatto uno sforzo per il trasporto, abbiamo raddoppiato gli autobus disponibili ma questo non vuol dire assolutamente niente''.