Covid, De Luca: se avessimo vaccini, risolto problema turismo

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Napoli, 24 apr. (askanews) - "Avremmo, oggi, potuto risolvere il problema del comparto turistico-alberghiero, se ci fossimo dotati di un quantitativo di vaccini aggiuntivo rispetto a quelli contrattualizzati dall'Europa". Queste le parole del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ad Amalfi (Salerno) nel corso della cerimonia di riapertura del tratto stradale della Statale colpita da una frana il 2 febbraio scorso. "C'è tensione, c'è preoccupazione sociale. Credo che dobbiamo fare una messa a punto, attenta, anche del piano nazionale di vaccinazione - ha proseguito - Dobbiamo sapere che, finché, non immuniziamo i nostri operatori, avremmo sempre difficoltà ad attivare le attività economiche. Su questo credo che sia indispensabile avere un'accelerazione". "Bisogna darsi tempi straordinari, anche come Aifa, per valutare altri vaccini perché, se non abbiamo a disposizione milioni di vaccini da somministrare, è chiaro che rischiamo di fare sempre una grande fatica. Dio non voglia che - ha concluso De Luca - arriviamo a novembre ed emerge un'altra variante non coperta dagli attuali vaccini, torneremmo a vivere un calvario. E' per questo che dobbiamo darci tempi di decisione assolutamente straordinari".