Covid: M. Di Maio, 'Consiglio Stato conferma tesi Iv'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 set. (Adnkronos) – “Il Green pass obbligatorio per lavoratori e sanitari è ‘legittimo’ e non viola la privacy sui dati. A confermare ciò che abbiamo sempre abbiamo detto e che era molto chiaro fin dall’inizio, è arrivata una sentenza del Consiglio di Stato, che ha ribadito la validità e l’efficacia delle disposizioni attuative del sistema incentrato sulla certificazione verde Covid-19 (Green pass)”. Lo scrive su Facebook Marco Di Maio, vice-presidente del gruppo di Italia Viva alla Camera.

“Il Consiglio ha respinto il ricorso di 4 cittadini non vaccinati secondo i quali il meccanismo di contenimento dell’epidemia approvato da Governo e parlamento comporterebbe la riservatezza sanitaria, in contrasto con la disciplina europea sulla protezione dei dati sanitari. La decisione cautelare ha rilevato che, restando salva la libera autodeterminazione dei cittadini che scelgono di non vaccinarsi, risulta prevalente l’interesse pubblico all’attuazione delle misure disposte attraverso l’impiego del Green pass, anche considerando la sua finalità di progressiva ripresa delle attività economiche e sociali”, conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli