Covid: M5S, 'case farmaceutiche rispettino accordi con Ue'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 24 mar. (Adnkronos) – “Sui vaccini anti-Covid le case farmaceutiche devono rispettare gli accordi presi con gli Stati dell’Unione europea. Apprendiamo che AstraZeneca avrebbe tenuto nascoste 29 milioni di dosi nello stabilimento di Anagni per destinarle all'estero. L’indagine è partita su segnalazione della Commissione europea e il ministero della Salute ha immediatamente avviato un’ispezione. Una notizia gravissima che si aggiunge ai già pesanti ritardi nella consegna dei vaccini da parte di AstraZeneca”. Lo affermano le deputate e i deputati del Movimento 5 Stelle componenti della commissione Affari sociali e sanità della Camera.

“Siamo di fronte a mancata trasparenza e inadempienze contrattuali -aggiungono- che compromettono la campagna vaccinale a discapito dei cittadini. Proprio oggi la Camera ha approvato la mozione, a prima firma della deputata Angela Ianaro, per la sospensione temporanea dei brevetti sui vaccini contro il Covid, per incrementare la produzione e scongiurare un calo delle forniture. In questo momento non possiamo permettere che il vaccino sia un privilegio reso disponibile da poche aziende farmaceutiche, dobbiamo invece renderlo accessibile a tutti per immunizzare quante più persone possibili ed uscire dalla pandemia”.