Covid, prof Gb: "I sintomi della variante Delta da non sottovalutare"

·1 minuto per la lettura
Getty Creative
Getty Creative

Mal di testa, mal di gola e naso che cola sono ora i sintomi più comuni tra gli ammalati di Covid. Lo affermano i ricercatori nel Regno Unito, che hanno costatato nuovi effetti indesiderati tra chi si ammala della variante Delta, identificata per la prima volta in India e ora responsabile del 90% dei casi di Covid in Inghilterra.

Il professor Tim Spector, che gestisce lo studio Zoe Covid Symptom, ha dichiarato alla Bbc che i giovani che si ammalano della variante Delta solitamente prendono un “brutto raffreddore”, ma potrebbero essere molto contagiosi e mettere a rischio gli altri. Il ricercatore ha poi affermato che i classici sintomi da Covid, come tosse, febbre e perdita dell'olfatto o del gusto, sono diventati meno comuni nella variante Delta.

GUARDA ANCHE: Cos’è la variante Delta?

"Dall'inizio di maggio, abbiamo esaminato i sintomi principali negli utenti dell'app e non sono gli stessi di prima", ha fatto sapere il prof. Spector. “La febbre rimane abbastanza comune, ma la perdita dell'olfatto non compare più tra i primi 10 sintomi. Le persone potrebbero pensare di aver appena preso una sorta di raffreddore stagionale e andare ancora alle feste trasmettendo il virus ad altri individui”. 

Il ricercatore ha fatto sapere che i sintomi della variante tra i giovani sono più blandi e questo potrebbe spingere i ragazzi a condurre normalmente la propria vita contagiando gli altri. "Potrebbe sembrare solo un brutto raffreddore o una strana sensazione di 'off', ma resta a casa e fai un test", è l’invito del professore inglese.

GUARDA ANCHE: Variante Delta, Draghi: quarantena per arrivi da Gb se più casi

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli