Covid, mappa Ecdc: Italia rosso scuro, crollo test in Europa

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Tutta l'Italia resta in rosso scuro, nella fascia di maggior rischio Covid, secondo l'ultimo aggiornamento della mappa a colori dell'Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Mentre in diverse aree d'Europa avanza il colore grigio che segnala un tasso di test inferiore a 600 per 100mila abitanti, un livello insufficiente per determinare la stratificazione del rischio Covid.

Il rosso scuro è il colore ancora dominante in buona parte del blocco centrale dell'Ue: oltre alla Penisola italiana, sono di questo colore tutta la Francia, il Belgio, l'Austria, la Slovenia, a Ovest il Portogallo, più a Nord l'Irlanda e l'Islanda, e più a Est Slovacchia, Grecia e Lituania, Lettonia ed Estonia. Rosso scuro anche la parte più bassa della Danimarca, alcune regioni della Spagna e buona parte della Finlandia. Restano con una predominanza di giallo Romania e Bulgaria, dove si rilevano piccole aree in rosso chiaro. Totalmente in rosso chiaro la Croazia e quasi tutta la Repubblica Ceca, a parte una piccola area in rosso scuro.

Il resto dell'Ue è in grigio, colore che caratterizza interi Paesi, come la Polonia, l'Ungheria, la Norvegia, la Svezia e i Paesi Bassi. Per la Germania invece nell'ultima settimana risultano "insufficienti dati disponibili" ai fini della mappa che viene elaborata sulla base dei nuovi casi registrati negli ultimi 14 giorni ogni 100mila abitanti e del tasso di positivi tra i test effettuati, ponderati per il tasso di vaccinazione della popolazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli