Covid, mascherine e green pass: cosa è cambiato dal primo maggio

featured 1603023
featured 1603023

Roma, 2 mag. (askanews) – Secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute nella settimana passata sono tornati a scendere i casi e i morti per il Covid-19. Ma dal primo maggio sono cambiate le norme che vanno sempre di più verso la normalità e la convivenza con il virus.

La mascherina Ffp2 resta obbligatoria fino al 15 giugno sui mezzi di trasporto pubblico locale e su quelli a lunga percorrenza, in cinema, teatri, per assistere a spettacoli, eventi e competizioni sportive al chiuso. I dispositivi di protezione individuale andranno indossati anche negli ospedali e nelle Rsa e restano “fortemente raccomandati” sui luoghi di lavoro e comunque in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico e nei luoghi dove possono esserci assembramenti. Le mascherine restano invece obbligatorie a scuola fino alla fine dell’anno scolastico.

Archiviato al momento anche il Green Pass, che resta necessario solo per l’ingresso nelle Rsa. E sul fronte vaccini fino al 15 giugno resta l’obbligo per gli over 50, forze dell’ordine e comparto scuola. Per il personale sanitario l’obbligo resterà invece fino a fine anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli