Moderna: "Presenteremo dati su terzo richiamo"

·1 minuto per la lettura
Moderna presenta a FDA dati su terza dose 
Moderna presenta a FDA dati su terza dose

La casa faraceutica americana Moderna presenterà alla Food and Drugs Administration (FDA), l’ente regolatorio americano, i dati iniziali sulla terza dose del suo vaccino per il Covid per la quale punta a ottenere il via libera.

Moderna presenta a FDA dati su terza dose

Ad annunciarlo è la stessa azienda in una nota, in cui ha sottolineato che intende depositare la documentazione all’Ema nei prossimi giorni. “Siamo lieti di aver avviato il processo per la valutazione della terza dose che mostra una robusta risposta di anticorpi contro la variante Delta“, hanno spiegato i vertici di Moderna.

Gli stessi hanno ribadito il loro impegno a condividere in modo trasparente i dati a propria disposizione per sostenere i governi e le autorità nelle decisioni sulle prossime strategie per le vaccinazioni.

Moderna presenta a FDA dati su terza dose: quando si partirà in Italia

Mentre l’ECDC ha definito non urgente un ulteriore richiamo per la popolazione generale, ha spiegato che dovrebbero già essere prese in considerazione dosi aggiuntive per le persone con un sistema immunitario gravemente indebolito. A tal proposito, come annunciato dagli esperti, l’Italia potrebbe partire già ad ottobre a somministrare le terze dosi ai pazienti più fragili, per poi passare a coloro che si sono vaccinati per primi come gli operatori sanitari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli