Covid: Moelgg, 'ok riapertura impianti sciistici all'80%, fondamentale ripartire'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 set. – (Adnkronos) – "Mi sembrano decisioni giuste, di buon senso: si riapre ma con un po' di prudenza. E' fondamentale ripartire perché dopo aver perso una stagione si rischiava il collasso del settore". Manfred Moellg, tre volte a medaglia ai mondiali di sci alpino in slalom e gigante, commenta così all'Adnkronos il protocollo per la riapertura delle aree sciistiche e per l'utilizzo degli impianti di risalita nelle stazioni e nei comprensori sciistici che prevedono il green pass obbligatorio per accedere agli impianti e una capienza ridotta all’80% per cabinovie e funivie.

"L'80% della capienza va bene, sperando di arrivare presto al 100% -auspica il 39enne altoatesino-. Anche sul green pass obbligatorio sono d'accordo, visto che lo è anche nei luoghi di lavoro. Dalle mie parti a San Vigilio di Marebbe si stanno già organizzando per i controlli, anche per ridurre al minimo le file agli impianti che potrebbero essere l'unico problema":

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli