Covid, moglie e marito morti nella notte di Natale: stavano aspettando di fare la terza dose

·1 minuto per la lettura
marito moglie morti covid
marito moglie morti covid

Tragedia a Porto Tolle, comune in provincia di Rovigo, dove moglie e marito sono morti a distanza di poche ore durante la notte di Natale dopo aver contratto il Covid: entrambi vaccinati, erano finiti in terapia intensiva prima che le loro condizioni si aggravassero irrimediabilmente.

Covid: moglie e marito morti a Natale

Enrica Crepaldi e Giuliano Mancin, questi i nomi delle vittime rispettivamente di 65 e 72 anni, erano risultati positivi al Covid a metà dicembre. Dopo aver manifestato i primi sintomi in maniera grave, i due sono stati ricoverati in ospedale: dapprima in area medica e poi in rianimazione in seguito ad un aggravamento delle loro condizioni.

Secondo quanto appreso, entrambi avevano patologie pregresse ma il loro quadro clinico non sarebbe stato così preoccupante da far prevedere un epilogo drammatico. Invece la situazione è precipitata in breve tempo e li ha portati al decesso a poche ore di distanza durante la notte tra il 24 e il 25 dicembre 2021. Sia Enrico che Giuliano si erano vaccinati contro il Covid nei mesi precedenti ed erano in attesa di ricevere la terza dose.

Covid, moglie e marito morti a Natale: il cordoglio del sindaco

Il sindaco di Porto Tolle Roberto Pizzoli, cliente abituale dell’agenzia di assicurazioni di Giuliano, ha espresso la sua vicinanzaalla famigia delle vittime e si è detto sconvolto per l’accaduto: “Conoscevo benissimo la famiglia, non riesco ad immaginare il dolore delle due figlie per due lutti così ravvicinati“.