Covid: Mogol (Siae), 'protocollo prevenzione sia accolto, intrattenimento deve tornare a vivere'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 15 apr. (Adnkronos) – "Esprimo la mia solidarietà a tutti i lavoratori del mondo dell’intrattenimento e auspico che il 'Protocollo per la prevenzione del covid19 nelle imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo', presentato al ministero della Cultura dalle associazioni rappresentate da Maurizio Pasca (Silb-Fipe), Deborah De Angelis (A-Dj), Maurizio Vitale (Club Festival Commission Italia) e Filippo Regis (Sindacato Italiano Lavoratori Spettacolo) lo scorso 10 aprile, sia accolto". Lo afferma in una nota il presidente della Siae Giulio Rapetti Mogol.

"Sono certo – prosegue – che il protocollo, redatto dal Prof. Antonio Cascio e dal Dott. Enrico Alagna e approvato dal Prof. Pier Luigi Lopalco e dal Prof. Matteo Bassetti, sia il frutto di un lavoro attento e scrupoloso che porterà prima possibile e nel rispetto delle norme di sicurezza a far tornare a vivere anche il mondo dell’intrattenimento".