Covid: Molteni, 'condoglianze famiglia poliziotto, hotspot Taranto va chiuso'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 ago. (Adnkronos) – "Ieri ho appreso la drammatica notizia che un poliziotto in forza al Reparto Mobile di Padova, che nel mese di luglio ha prestato servizio nell’Hotspot di Taranto, è deceduto in seguito a complicanze Covid. Alla famiglia e alla comunità della Polizia di Stato le mie più sentite condoglianze per la perdita di un poliziotto che ha servito il Paese e dedicato la sua vita per la sicurezza dell’Italia". Così Nicola Molteni, sottosegretario all’Interno.

"Lo scorso 27 luglio sono stato all’Hotspot di Taranto a portare vicinanza e solidarietà ai militari e alle Forze di Polizia impegnate nel presidio di sicurezza del centro di primo soccorso per migranti. Ho toccato con mano il grande sacrificio e l’impegno dei nostri poliziotti e militari costretti a lavorare in condizioni estreme, in un contesto complicato e altamente pericoloso".

"Difendere i confini, bloccare l’immigrazione clandestina, garantire la dignità e la sicurezza dei nostri uomini e donne in divisa è un dovere e un obbligo dello Stato. L’Hotspot di Taranto imposto all’Italia dall’agenda Europea nel 2015, va chiuso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli