Montanaro (Ancl): "prorogare al 31/3 cigd e assegno ordinario Covid"

·1 minuto per la lettura

"E’ assolutamente necessario che siano prorogati la cassa integrazione guadagni in deroga e l’assegno ordinario Covid fino al 31 marzo prossimo". Lo chiede in una lettera il presidente dell’Associazione nazionale dei consulenti del lavoro, Dario Montanaro invocando un immediato intervento normativo.

"Il governo ha prorogato lo stato d’emergenza, ma la legge di bilancio appena approvata - spiega - non prevede deroghe, quindi da domani non sarà più possibile accedere alla Cigd e all’Aso. Si tratta di una questione molto delicata, perché centinaia di migliaia di lavoratori rischiano di perdere la loro fonte di reddito e decine di migliaia di piccole e medie imprese, negozi, bar, ristoranti, potrebbero dover rinunciare al personale solo perché non riescono a fronteggiare questa crisi, con il serio pericolo di dover chiudere".

Per questo, Montanaro chiede alle associazioni di lavoratori e ai sindacati "di fare fronte comune per chiedere alle istituzioni una proroga della cassa integrazione e dell’assegno in deroga con casuale Covid almeno fino al protrarsi dello Stato di emergenza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli