Covid: Monti (Lega), 'troppe restrizioni a ingressi da Svizzera, scelte immotivate'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 30 mag. (Adnkronos) – "Sono indignato. Nonostante la mia richiesta formale trasmessa al Ministro Speranza in qualità di Presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, ad oggi perdura la modalità di ingresso in Italia dalla Svizzera più restrittiva tra tutti i paesi europei". Lo fa notare Emanuele Monti (Lega), presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali della Lombardia, in una nota. Per Monti è "una situazione che sta generando ingenti danni all'economia di confine. È assurdo – continua – che la voce della Regione non venga minimamente ascoltata e i nostri territori debbano subire queste scelte immotivate da un profilo di sanità pubblica. È finito il tempo degli appelli e delle richieste, occorre allineare la normativa agli altri paesi europei: è un diritto per i nostri territori non un piacere che ci fa Speranza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli