Covid: Moratti, 'con vaccini in azienda garantito anche diritto al lavoro' (2)

·1 minuto per la lettura
Covid: Moratti, 'con vaccini in azienda garantito anche diritto al lavoro' (2)
Covid: Moratti, 'con vaccini in azienda garantito anche diritto al lavoro' (2)

(Adnkronos) – Il protocollo, ha spiegato ancora la vicepresidente, "rientra in una iniziativa di sanità pubblica e rispetta gli indirizzi nazionali e regionali in tema di priorità: è un canale parallelo che si aggiunge al canale dei medici, degli ospedali, dei centri massivi che stiamo organizzando per poter vaccinare tutti i cittadini lombardi il prima possibile". Il protocollo si può allargare: "E' previsto che altre associazioni di categoria possano aderire, abbiamo già avuto la disponibilità e l'interesse di Confcommercio, Confesercenti e Coldiretti. I numeri possono essere più importanti" dei 300-400 mila lavoratori indicati ieri da Confindustria Lombardia.

Le aziende dovranno "strutturarsi per avere degli spazi idonei per la somministrazione delle vaccinazioni, devono avere tutte le dotazioni raccomandate per i centri vaccinali e personale medico infermieristico adeguatamente formato. Tra i presupposti, la comunicazione delle associazioni datoriali alle Ats e Asst di riferimento per organizzare l'approvvigionamento e poi la somministrazione".

Gli obiettivi, ha ribadito Moratti, sono quelli di "allargare la possibilità e vaccinare il prima possibile tutti i nostri concittadini. Il secondo obiettivo di questo protocollo, con il quale le aziende autonomamente organizzano con i propri medici le vaccinazioni, è alleggerire il sistema sanitario regionale. Il terzo obiettivo è la sicurezza dei lavoratori nelle aziende. Il protocollo non costa alla Regione e alleggerisce i costi per i nostri cittadini".