Covid, Moratti: scritto ad Arcuri per visibilità piano vaccinale

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 27 gen. (askanews) - La Regione Lombardia ha chiesto con una lettere "firmata e inviata al Commissario Arcuri di aver la visibilità rispetto al piano vaccinale di medio periodo. Per potere dare una comunicazione precisa ai cittadini e avere la possibilità di fare le prenotazioni con anticipo, in maniera più precisa possibile". Lo ha spiegato il vicepresidente e assessore al Welfare della Lombardia, Letizia Moratti, in audizione con la commissione Sanità del Pirellone. La richiesta, ha detto, serve ad "avere la visibilità su quello che è l'invio di medio periodo: è essenziale".

Intanto per "questa settimana" come preannunciato arriveranno "le prime 11mila dosi di Moderna per la Fase 1, AstraZeneca a febbraio". Moratti ha spiegato che "stiamo individuando le strutture, con Asst, hub, centri vaccinali e strutture temporanee. Ats avrà il compito di individuare i fabbisogni anche di somministrazione domiciliare, coordinare la campagna territoriale e la relazione con gli enti locali per la pianificazioni".

Sul fronte delle strutture, ha rivelato Moratti, con gli enti locali "abbiamo individuato un'ipotesi che prevede diverse tipologie di strutture che abbiano ipotizzato possano andare dai 700 ai 13mila metri quadrati. Rispetto a questo abbiamo attivato con i referenti dei sindaci un tavolo per individuare nelle diverse città e territori le strutture idonee per quella parte che non riguarda le persone ultra 80 o con fragilità. Quindi stiamo individuando con i sindaci strutture temporanee che permettano somministrazione massiva necessaria", ha concluso.