Covid: Moratti scrive a Sala e prefetto, 'ora prevenzione e parere Cts su eventi' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Sotto la lente della vicepresidente, alcune esperienze passate, come l'incontro Atalanta-Valencia del 19 febbraio 2020. "Fatti – ha ricordato l'assessore al Welfare – che devono servire da esempio per organizzare con anticipo l'accesso ai possibili luoghi di maggiore assembramento, attivare informazioni di servizio e messaggi di sensibilizzazione, oltre a prevedere, per quanto possibile, rigorosi controlli". Tutto questo, ha aggiunto, anche per evitare un'incongruenza: "Appare infatti incomprensibile costringere tante attività produttive e commerciali al contingentamento e all'applicazione uniforme di regole di salute e sicurezza, quando poi di colpo si consente alle persone di riunirsi liberamente in una piazza senza il rispetto di quei protocolli ai quali per mesi i cittadini hanno dovuto attenersi".

Ecco allora l'invito a chiedere per il futuro un parere al Cts. "In vista di prossimi eventi, che potrebbero riportare nelle piazze tanta gente – ha scritto Moratti – come per esempio i probabili ulteriori festeggiamenti programmati per sabato 8 maggio, fuori dallo stadio San Siro, è opportuno che amministrazioni e prefetture chiedano un parere preventivo al Comitato tecnico scientifico, in modo da affrontarli preparati e per tempo".

La direzione Welfare è disponibile "a dare la massima assistenza, anche in tema di fornitura di dispositivi di protezione individuale e di materiale di disinfezione personale. Come pure ad affiancare le Forze dell'Ordine con eventuali punti di presidio sanitario. Ma la prevenzione deve necessariamente passare anche attraverso informazioni e protocolli di sicurezza a garanzia della salute".