Covid, mozione M5S: commissariare la sanità lombarda

red-fcz
·1 minuto per la lettura

Milano, 10 nov. (askanews) - Una mozione per chiedere il commissarimenato della sanità lombarda. E' l'iniziativa avviata dal M5S della Lombardia con un atto formale depositTrato questa mattina dal consigliere regionale Luigi Piccirillo. "Ho deciso che non è più il momento di attendere e che i molti errori commessi non potessero essere più fatti passare sotto silenzio. Credo sia il cittadino lombardo a chiederlo e non tanto la politica o l'ostinazione di un consigliere", spiega il firmatario della mozione con la richiesta di avviare "l'iter per la nomina di un Commissario nella gestione della sanità regionale". Secondo il consigliere pentastellato "l'attuale amministrazione ha fallito e come lei tutti i vertici che si sono alternati in decenni di gestione sbagliata del sistema di ospedali, ambulatori e medicina territoriale". La speranza è "che questa mozione venga considerata per lo meno un grido di disperazione e l'invito a che le cose cambino definitivamente". Oltre che nella mozione, Piccirillo ha presentato la stessa richiesta al governo con una lettera inviata premier Giuseppe Conte: "Era un atto dovuto informare il massimo esponente del nostro esecutivo, precisando che in questa regione molto deve cambiare. Saranno poi gli organi competenti eventualmente a nominare chi dovrà gestire l'attuale bisogno di rinnovamento. Stimo il presidente Conte e sono certo che saprà prendere la decisione migliore oltre che veicolare valutazioni competenti e rigorose su quelle figure che incarneranno il necessario cambiamento. Sono i cittadini a domandarlo - conclude Piccirillo - fiaccati da mesi di pandemia mal gestita e della quale ancora si stenta a vedere la conclusione".