Covid Napoli, Conte: "Serve segnale dello Stato"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Siamo lo Stato e se ci sono segnalazioni diffuse di criticità sulle strutture sanitarie della città di Napoli serve dare un segnale...". Lo ha detto, a quanto apprende l'Adnkronos, il premier Giuseppe Conte durante l'incontro con i capi delegazione delle forze di maggioranza, in attesa che si completino le verifiche ispettive in corso.

Il premier, a quanto apprende l'Adnkronos, ha chiesto al numero uno della Protezione Civile, Angelo Borrelli, di attivarsi per allestire ulteriori Covid Hotel a Napoli, che potrebbero servire per alleggerire la pressione sulle strutture ospedaliere, in forte affanno, per fronteggiare la domanda che arriva da tutti coloro che non hanno reale necessità di ricovero ospedaliero o hanno comunque difficoltà a rimanere in quarantena o isolamento fiduciario nelle proprie abitazioni.

Nella riunione si sarebbe valutato l'invio dell'Esercito e della Protezione civile a Napoli. L'idea, caldeggiata anche dal presidente del Consiglio, sarebbe finalizzata a dare supporto e sostegno alle strutture sanitarie in affanno per l'emergenza coronavirus e ad allestire ospedali da campo, non legata dunque a timori per l'ordine pubblico.

Il premier e i capi delegazione torneranno ad aggiornarsi domani alle 10. Al tavolo ci sarà anche il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, per fare il punto sulla manovra e sulle misure economiche per fronteggiare l'emergenza Covid.