Covid Napoli, muore mamma 26enne. Due mesi fa morta figlia neonata

·1 minuto per la lettura

E' morta per Covid a 26 anni, due mesi dopo aver perso la sua seconda figlia nata prematura a sole 24 settimane. Il cuore di Antonietta, giovane mamma originaria di Montano Antilia, piccolo comune del Cilento, ma domiciliata ad Ascea, ha smesso di battere ieri nel reparto di terapia intensiva dell'Azienda ospedaliera "Federico II" di Napoli. Al nosocomio partenopeo, dotato di un reparto dedicato alle donne incinte positive al Covid, era giunta a fine agosto, alla 24esima settimana di gravidanza, in gravi condizioni dopo aver contratto il virus.

I sanitari sono stati costretti a far nascere la figlia prematuramente, ma la piccola si è arresa pochi giorni dopo essere venuta alla luce. Ieri, dopo oltre due mesi di lotta in terapia intensiva e nonostante nel frattempo si fosse negativizzata, è morta anche la mamma, che lascia il marito e un figlio. Sotto choc le comunità di Montano Antilia e di Ascea.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli