Covid, no vax Cunial: "Tenete lontane da bimbi le vostre mani avide"

·2 minuto per la lettura

Sara Cunial, la deputata No Vax del Misto, ha di nuovo partecipato oggi alla seduta di Montecitorio senza esibire il certificato verde ed è intervenuta dalla tribuna per chiedere al ministro Roberto Speranza di riferire in aula sul vaccino anti Covid per i bimbi sotto gli 11 anni.

"Visto che proprio oggi qualcuno ha il coraggio di festeggiare, anticipando la campagna vaccinale sui minori, chiedo che il Ministro Speranza venga a riferire delle dichiarazioni gravissime e tendenziose della Presidente Cts e Aifa, Patrizia Popoli, che in data 6 dicembre dice: 'La vaccinazione si mantiene efficace e senza effetti avversi, al massimo mal di testa e febbre', riferendosi allo studio su 3000 bambini commissionato da Pfzier e Biontech, produttori della terapia genica, oscurando e censurando appositamente i dati ufficiali del database statunitense Vears, che al 3 dicembre, solo 3 giorni prima, riportava sui minori 1500 reazioni avverse, 234 disabilità permanenti e 54 morti".

"Ed ancora oscurando le dichiarazioni degli auditi al Senato in prima commissione sul ddl 2463, tra cui il profossore Marco Cosentino, ordinario di farmacologia, che ci avverte dei rischi altissimi di miocardite e sindrome di Guillain Barré, che nei minori di trent’anni è addirittura maggiore del Covid. Questo perché, afferma il prof.re: “I rischi della vaccinazione sono parzialmente noti e malgrado i limiti di rilevazione delle reazioni avverse in Italia, sono superiori ai benefici per molte categorie, in particolare sotto i trent’anni".

"Chiedo quindi - conclude Cunial - che venga sospesa immediatamente questa vergognosa, violenta e pericolosa, campagna vaccinale, anche alla luce delle ultime decisioni del Presidente Draghi, contrarie al regolamento europeo, di voler sottoporre a tampone anche i vaccinati provenienti dall’estero, ammettendo così la totale fallibilità della campagna vaccinale sugli adulti, del Green Pass e del Super Green Pass. Ve lo diciamo chiaramente, qui e fuori: tenete lontano dai nostri bambini le vostre mani avide di innocenza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli