Covid, numeri record in Israele

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: numeri record in Israele
Coronavirus: numeri record in Israele

In Israele è record di contagi da coronavirus. I numeri diffusi dalle agenzie parlano di un’impennata di postivi senza precedenti, in 24 ore si sono registrati quasi 9 mila casi. Sono invece oltre 65mila – secondo i dati della sanità – i tamponi effettuati con un tasso di morbilità del 13.6%. I casi attivi della malattia sono 69 mila con 81 0malati gravi e 206 in ventilazione. Insomma, il Covid 19 sta mettendo in ginocchio Israele dove si sono registrati 43 morti in un giorno. I decessi totali al momento sono oltre 1500. Ormai da giorni i cittadini israeliani sono costretti al lockdown nazionale che è già stato esteso fino al 14 ottobre in attesa di capire come si evolverà la situazione.

Coronavirus, da Israele agli altri Paesi in lockdown

Restrizioni ferree sono state decise anche dal Governo del Canada che ha prorogato la chiusura dei confini agli stranieri fino alla fine di ottobre, fatta eccezione solo per coloro i quali risultano essenziali all’interno della Nazione. Misure restrittive sono state applicate anche per i viaggi internazionali da Paesi diversi dagli Stati Uniti al Canada fino al 31 ottobre 2020. La situazione contagi rimane critica in ogni parte del mondo con un aumento repentino dei casi di persone positive al Covid-19. E mentre c’è chi chiude i confini, c’è chi, come il Sudafrica, prova a ritornare lentamente alla normalità aprendo i confini a tutti i Paesi dell’Africa. Restano però vietati gli ingressi da una cinquantina di Stati tra i quali Russia, India, Francia, Gran Bretagna, e Stati Uniti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli