Covid, nuovi focolai in Italia: la mappa

·3 minuto per la lettura
(Photo by Nikolas Kokovlis/NurPhoto via Getty Images)
(Photo by Nikolas Kokovlis/NurPhoto via Getty Images)

Mentre gran parte d'Europa fa già i conti con un forte incremento di casi di Covid-19 (la variante Delta è ormai la più diffusa), in Italia si registrano focolai sparsi da Nord a Sud. Diverse regioni, fra le quali la Puglia, la Campania e la Lombardia, sono coinvolte in un'operazione di tracciamento degli infettati che sarebbero nati da un focolaio, in particolare fra ragazzi in vacanza nella zona di Manfredonia per un campus estivo organizzato nella grande struttura "African Beach".

Nell'ambito dell'attività di tracciamento collegata a questo cluster, sono risultati positivi 33 ragazzi tra 17 e 19 anni e un collaboratore della struttura (sui 400 tamponi effettuati tracciando i ragazzi in diverse regioni). Tamponi anche a 50 tra dipendenti e collaboratori del campus, ma solo un muratore saltuario di origini straniere è risultato positivo: è stato subito isolato insieme alla famiglia.

GUARDA ANCHE - Variante Delta, crescono i contagi

E poi c'è il caso Codogno: 11 nuovi positivi al Covid, di cui due alla variante Delta, mentre sugli altri si attendono gli esiti del sequenziamento. Come riferisce Ats Milano, il focolaio si è creato dopo una serata Koral Beach Club di Codogno, la cittadina del Lodigiano dove era stato registrato il 'paziente zero' nel febbraio del 2020.

“È importante - comunica Ats - che tutti coloro che hanno avuto accesso al locale nella serata del 26 giugno o che hanno sostato in prossimità dell'ingresso si sottopongano a tampone per la ricerca del virus. A tal fine è possibile recarsi in uno dei punti tampone senza appuntamento e specificando la frequentazione nel locale della data indicata".

Anche Roma è interessata da un focolaio di Covid-19. Una trentina di ragazzi, intorno ai 20 anni, sono infatti risultati positivi dopo che alcuni di loro avevano partecipato a un evento musicale nel giardino esterno di un locale 10 giorni fa. Non si sa ancora se si tratti della variante Delta. Tra gli infettati anche una giovane che aveva già ricevuto le due dosi del vaccino, l'unica a non avere sintomi. Tutti gli altri hanno febbre alta, forte mal di testa, mal di gola.

Preoccupazione anche in Sardegna, esattamente a Ghilarza, nell'Oristanese, per un nuovo focolaio di coronavirus che potrebbe celare anche qualche caso di variante Delta. Complice una festa privata con tanti giovani, in un locale pubblico, che ha portato alla quarantena di 11 cittadini in attesa dell'esito del tampone molecolare. A darne notizia, l’8 luglio, il sindaco del paese, Stefano Licheri.

"Poiché alla festa hanno preso parte diverse decine di persone, residenti anche in altri paesi, il numero di possibili contagiati potrebbe essere molto elevato - aggiunge il primo cittadino - La situazione risulta molto complessa e pericolosa a causa dell'impossibilità di seguire il tracciamento, in quanto i fatti risalgono a sei giorni fa e hanno coinvolto un numero molto elevato di giovani appartenenti a famiglie completamente slegate fra di loro”.

Va ricordato, infine, il caso Malta, con oltre 120 studenti italiani bloccati sull'Isola a causa di un focolaio Covid scoppiato durante una vacanza studio. Ventuno persone - tra ragazzi e guide - sono risultati positivi, gli altri sono negativi al tampone. 

GUARDA ANCHE - Malta, studenti italiani in quarantena Covid

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli