Covid: nuovo picco positivi, 54.762 in 24 ore. 144 vittime

·1 minuto per la lettura
Medical staff work in a COVID-19 intensive care unit at a hospital in Bologna, Italy, on Dec. 24, 2021. Italy on Thursday tightened anti-pandemic rules for the Christmas and New Year holidays amid concerns over rising Omicron cases across the country. (Photo by Gianni Schicchi/Xinhua via Getty Images) (Photo: Xinhua News Agency via Getty Images)
Medical staff work in a COVID-19 intensive care unit at a hospital in Bologna, Italy, on Dec. 24, 2021. Italy on Thursday tightened anti-pandemic rules for the Christmas and New Year holidays amid concerns over rising Omicron cases across the country. (Photo by Gianni Schicchi/Xinhua via Getty Images) (Photo: Xinhua News Agency via Getty Images)

Sono 54.762 i casi di Covid individuati in Italia nelle ultime 24 ore, nuovo record da inizio della pandemia. Ieri i casi erano stati 50.599. Le vittime, secondo i dati del ministero della Salute, sono 144, mentre ieri erano state 141.

Sono 500.466 gli attualmente positivi al Covid in Italia, 39.792 in più rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia i casi totali sono 5.622.431 e i morti 136.530. I
dimessi e i guariti sono invece 4.985.435, con un incremento di 14.851 rispetto a ieri.

Sono 969.752 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 929.775. Il tasso di positività è al 5,6%, in aumento rispetto al 5,4% di ieri. Sono 1.071 (ieri erano 1.038) i pazienti in terapia intensiva in Italia, 33 in più di ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 106. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 8.892 (ieri erano 8.812), ovvero 80 in più.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli